Mario Merz Prize

Edizione 4

Musica

Katherine Balch

Katherine Balch (San Diego – USA, 1991) abitualmente vive negli USA.

Definita “ammaliante” (Seen and Heard International) con “splendore, equilibrio e tensione elettrica” (The Daily Telegraph), la musica della compositrice Katherine Balch cattura la magia dei suoni quotidiani, invitando il pubblico in un mondo sonoro caratterizzato da immaginazione, scoperta e varietà stilistica. Spesso ispirata dalla letteratura, dalla natura e dalla scienza, è stata descritta come “una specie di Thomas Edison musicale – puoi semplicemente sentirla armeggiare nel suo laboratorio, mettendo insieme nuovi suoni e idee materiche” (San Francisco Chronicle). I suoi lavori sono stati commissionati ed eseguiti da importanti ensemble tra cui la Los Angeles Philharmonic, la London Sinfonietta, Argus Quartet e le orchestre sinfoniche di Minnesota, Oregon, Albany, Indianapolis, California, Dallas e Tokyo. La sua musica è pubblicata esclusivamente in tutto il mondo da Schott. Quando non fa o ascolta musica, può essere trovata a costruire campanelle, fare escursioni, cucinare o giocare con il suo compagno felino, Zarathustra.