Mario Merz Prize

Anne Hardy

Anne Hardy nata nel 1980 nel Regno Unito, vive e lavora a Londra.

È riconosciuta a livello internazionale per la sue opere fotografiche e le installazioni scultoree su larga scala o “FIELDworks”, che combinano materiali fisici con luce e suono per creare ambienti coinvolgenti e sensuali. Queste opere derivano da luoghi che lei chiama “pockets of wild space”, angoli vuoti nello spazio urbano in cui si raccolgono materiali, atmosfere ed emozioni.
Anne Hardy sarà inclusa nel British Art Show 9, 2021/2022 ed è stata selezionata per essere artista 2021 in residenza presso la Chinati Foundation, Marfa TX, USA.
Nel 2019, Hardy ha realizzato “The Depth of Darkness, the Return of the Light ” un’installazione site-specific commissionata dalla Tate Britain, London. Nel 2019, Hardy è stato invitata a curare la Arts Council Collection, creando un’installazione site-specific, “The Weather Garden” alla Towner Art Gallery, Regno Unito (2019). Recenti mostre personali e commissioni includono “Sensory Spaces # 13”, Museum Boijmans van Beuningen, Paesi Bassi (2018), Museum Marta Herford Museum, Germania (2018), “Falling and Walking (phhhhhhhhhhh phossshhhhh crrhhhzzz mn huaooogh) alla Leeds Art Gallery (2018) ) e ArtNight, Londra (2017). Le opere di Hardy fanno parte di importanti collezioni pubbliche tra cui: Tate, Victoria and Albert Museum, British Council, Arts Council Collection e Leeds Art Gallery. Hardy ha svolto una residenza d’artista al Camden Arts Centre di Londra nel 2011 e Live in the Studio at Modern Art Oxford nel 2014.